Cistite post-coitale: consigli

20 giugno 2013
Gentile dottoressa, buongiorno. Da ottobre ho la cistite, in seguito a rapporto.

Dopo varie urinocolture negative, solo ora vengo a scoprire che ho escherichia coli 200.000 nelle urine e in vagina.
Ho preso due compresse di augmentin amoxillina per tre sere ,acido clavulanico ma nulla. In piu' tutte le cure con lavande e ovuli mi hanno portato a candida e gardenerrella.

Cosa mi consiglia di fare?
Quanto tempo deve passare tra l'antibiotico e il poter fare il nuovo esame delle urine?
Meglio usare ovuli vaginali normogin o acidif ? e per quanto tempo?

Grazie

Cordiali saluti

Carissima,

 

la cistite post-coitale è un po’ un problema, nel senso che non è di facile soluzione. Intanto direi che la carica batterica di e.coli non è significativa in quanto inferiore al 1000000. Tra i vari tentativi si può provare a modificare la flora batterica aasumendo probiotici e il mirtillo rosso, che su grande scala non si è dimostrato efficace, ma in singoli casi può aiutare. Mi faccia sapere.

 

 

Progetto realizzato in collaborazione con IGEA S.p.A.